Ottime notizie per la sostenibilità ambientale e per le energie green! Come da comunicato stampa pubblicato dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA),  per il primo trimestre 2020 si prevedono bollette dell’energia elettrica in ribasso. 

Il forte calo del fabbisogno per gli oneri generali, il contenimento delle tariffe regolate di rete (trasporto e distribuzione) e le basse quotazioni delle materie prime nei mercati all’ingrosso portano infatti ad una riduzione del -5,4% per l’elettricità e ad un aumento del +0,8% per il consumo di gas per la famiglia tipo in tutela.

Inoltre, con il primo aggiornamento valido per il nuovo anno viene completata la riforma delle tariffe domestiche. Questa manovra permette di rimuovere la penalizzazione alla diffusione di elettrotecnologie più efficienti come le pompe di calore, le piastre a induzione e i veicoli elettrici.

Nella medesima prospettiva, sono state prorogate anche al 2020 le agevolazioni per il cambio di potenza del contatore elettrico con costi ridotti. I clienti – che possono ormai scegliere la ‘taglia’ di potenza più adatta al proprio stile di consumo – potranno ancora beneficiare nel mercato tutelato della riduzione dei costi ‘una tantum’ e dei contributi previsti per i singoli ‘scatti’.

 

Questo nuovo anno si apre con nuovi segnali positivi a livello nazionale che spingono nella direzione di un passaggio da sistemi di riscaldamento a gas, dispendiosi ed obsoleti, a tecnologie più green e convenienti come impianti a pompa di calore.

Per avere più informazioni sulla riforma delle tariffe domestiche, consultate la fonte di questo articolo:

https://www.arera.it/it/com_stampa/19/191227agg.htm